Grande successo della prima edizione del workshop internazionale GREEN TOWARDS THE SKY al Nursery Campus di Pistoia

By 18 luglio 2018News

GIOVEDÌ 5 LUGLIO 2018, IL GRANDE SUCCESSO DELLA PRIMA EDIZIONE INTERNAZIONALE DEL WORKSHOP “GREEN TOWARDS THE SKY. ORIZZONTI INATTESI DEL VERDE VERTICALE”.

 

Il Pistoia Nursery Campus ha ospitato il primo Workshop Internazionale sul verde verticale curato da CONTEMPORARY URBAN. Il tema, di grande attualità e interesse, ha visto la conduzione dei lavori da parte dell’architetto paesaggista Mauro Panigo, co-founder di Contemporary Urban. Hanno curato l’organizzazione e la promozione dell’evento FLY SERVICE Engineering, SANDRINI Green Architecture e VANNUCCI Piante.

Numerosi i relatori di primario livello che hanno dato voce ai progetti visionari che mettono al centro l’architettura del verde verticale, quello che – già nel titolo – suggerisce una tensione verso l’infinito.

Creatività, contributi tecnici e specialistici, approfondimenti sperimentali delle ricerche in corso sul vertical and roof green hanno dato vita a una intensa giornata di lavori, caratterizzata da un format innovativo, guidata con tono dinamico e aperto, ricca di contenuti e valori capaci di stimolare la partecipazione attiva del pubblico.

Mauro Panigo, architetto e paesaggista, moderatore del workshop, all’apertura dei lavori ha osservato come i giardini verticali siano oggi una tendenza in grandissima crescita sia in termini di progettazione sia di costruzione delle opere architettoniche:

“La diffusione e il trend dei giardini verticali è in grande sviluppo; negli ultimi anni stiamo assistendo a una vera esplosione del fenomeno. La banca dati internazionale ‘Greenroof & Greenwall’ indica come le opere più rilevanti dei giardini verticali all’aperto siano state realizzate per più di due terzi dal 2009 ad oggi.  È oltremodo significativo che il ‘Green Building Council’ (USA) riferisca che oltre il 60% dei progetti di costruzione prevederanno l’uso di ‘retrofit’, metodologie che implicano attività di recupero con materiali bioedili, ecologici e tecnologie per la rinaturazione. Il ‘Green Building Council’ prevede un investimento stimato in 960 miliardi di dollari in opere che saranno attuate entro il 2023 per migliorare la sostenibilità ambientale delle infrastrutture e architetture esistenti. Per tale motivo – conclude l’architetto Panigo – il ruolo dei giardini verticali è in continua espansione e sarà sempre più importante in futuro. La loro evoluzione porterà a un crescente miglioramento di ordine estetico-ambientale delle nostre città, contribuendo significativamente al contenimento del consumo energetico degli edifici e all’efficientamento del consumo idrico”.

 

I relatori hanno introdotto nei loro interventi argomenti di grande attualità per i temi trattati:

 

    • Paolo Cresci (Direttore Associato e Responsabile Sostenibilità e Impianti Arup Italia) ha presentato la ricerca “Cities Alive: Rethinking Green Infrastructure” in cui, con un approccio olistico, è stato affrontato il  futuro delle infrastrutture verdi nella progettazione e nel funzionamento delle città;
    • Michele Levati, (Project Director OneWorks) ha illustrato il progetto del Transport Education Center di Doha, come ideale ricongiungimento paesaggistico e ambientale tra piano orizzontale e verticale;
    • Andrea D’Antrassi (Associato Mad Architect), ha proposto una panoramica di architetture virtuose dello Studio MAD, ponendo in evidenza l’integrazione tra l’elemento edificato e quello verde, dove il paesaggio è attore principale del concept progettuale;
    • Cristian Catania, (Senior project Lombardini22) ha esplorato un approccio progettuale legato al tema delle neuroscienze e a come il sistema verde, anche nel mondo del retail, tende sempre più a enfatizzare il valore dell’esperienza: un layer emozionale che arricchisce l’ambiente di sensorialità
    • Laura Gatti (Expert Agronomist), ha introdotto la nozione del concetto di evoluzione del “roof greening”: da espressione di lusso a occasione per migliorare le condizioni di vita delle nostre città. Aggiungere una “pelle verde” alle strutture, creando un sistema integrato capace di prevedere soluzioni tecniche durevoli nel tempo;
    • Davide Cerati (Architetto, PhD Candidate Environmental Design), ha portato l’esperienza del monitoraggio ambientale, generato dai servizi eco-sistemici prodotti dall’impiego delle NBS (Nature Based Solution), in relazione a uno studio ancora i corso nell’ambito del quadrante sud-est della città di Milano.
    • Elena Giacomello (PhD Building Tecnology), ha tratto il tema della sicurezza degli elementi tecnici di involucro che integrano la vegetazione ai materiali edilizi (tecnologie a verde come vegetative roofs, façades, and systems), attraverso un’analisi delle norme condotta a livello internazionale nell’ambito di una ricerca dello IUAV.

 

La sezione conclusiva del Workshop, il cui ideatore è stato Luca Rizzotti, ha visto l’intervento delle tre aziende organizzatrici.  

Gianpaolo Apollonio (FLY SERVICE Engineering), Alberto Albertini (SANDRINI Green Architecture), Andrea Massaini (Direttore del PISTOIA NURSERY CAMPUS) e Vannino Vannucci (VANNUCCI Piante) hanno presentato il loro nuovo progetto di partnership denominato VLT Vertical Landscape Tecnhology, sintesi virtuosa delle capacità specifiche di ciascuna identità imprenditoriale.

Al termine dei lavori VANNUCCI Piante, che quest’anno celebra l’ottantesimo anniversario dalla sua fondazione, ha offerto a tutti partecipanti una visita allo straordinario Parco del Pistoia Nursery Campus.

GREEN TOWARDS THE SKY ha ricevuto il patrocinio di FEDERELEGNO ARREDO che ha portato i saluti e ha inaugurato la giornata con la partecipazione della Dottoressa Maria Monica Annibaldis (Vice Consigliere incaricato del Gruppo Arredo e per Esterno), dell’ ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI GENOVA, dell’ ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI MILANO e del MINISTERO DELL’AMBIENTE, DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE.

 

L’Architetto Mauro Panigo per CONTEMPORARY URBAN e le aziende organizzatrici, FLY SERVICE Engineering, SANDRINI Green Architecture e VANNUCCI Piante, hanno chiuso i lavori annunciando una Seconda Edizione di GREEN TOWARDS THE SKY per l’anno 2019.

 

CURATORE:


CONTEMPORARY URBAN
contacts@contemporaryurban.it | www.contemporaryurban.it
at Clubhouse Brera | Foro Buonaparte 22 – 20121 Milano

ORGANIZZATORI:

FLY SERVICE Engineering

info@flyserviceeng.com | www.flyserviceeng.com

Via Roberto Cozzi, 30 – Milano 20125

SANDRINI Green Architecture

info@sandrini.it | www.sandrini.it

Via Dossi, 14 25050 Pian Camuno (Brescia)

VANNUCCI PIANTE

www.vannuccipiante.it

Via Moreno Vannucci (già Via della Dogaia) – 51039 Quarrata, Pistoia

SEDE WORKSHOP:

PISTOIA NURSERY CAMPUS

www.nurserycampus.it | info@nurserycampus.it

Via Bonellina 116 – 51100 Pistoia