ChiamaPrenota

Piante, manufatti e biopiscine – il resoconto della giornata

By 30 Aprile 2019News

Venerdì 26 Aprile presso il Nursery Campus, ha ospitato una giornata di studio dedicata a “Piante, manufatti, biopiscine: aspetti tecnici e agronomici” a cura del Prof. Agr. Fabrizio Cinelli Ricercatore DESTeC Ingegneria  dell’Università di Pisa e  Anja Werner, docente, architetto paesaggista ed esperta di progetti di paesaggistica, biopiscine e ripristino ambientale ha tenuto una lezione sulla progettazione di biolaghi e biopiscine con fitodepurazione o a sistema misto.

Il Prof. Cinelli durante la sua lezione ha analizzato il tema della progettazione e dell’analisi dei siti di impianto mirata a comprendere le condizioni del sito, composizione del terreno, drenaggio, soprassuolo e la scelta di specie arboree compatibili.  Fondamentale valutare l’entità e lo sviluppo dell’apparato radicale e le sue reazioni in presenza di manufatti. Spesso una poco attenta analisi dello volume di suolo disponibile si traduce in una crescita più lenta degli alberi ed in una aspettativa di vita più breve. Nella progettazione delle città del futuro, si dovrà dedicare una particolare attenzione alla creazione di spazi giusti adibiti a verde.

Le prime biopiscine sono state introdotte in Italia a partire dagli anni novanta, con biopiscina si intende un corpo d’acqua impermeabilizzato verso il suolo, non disinfettato chimicamente, costruito per la balneazione. La costante qualità balneabile dell’acqua è garantita esclusivamente attraverso un trattamento biologico mediante l’utilizzo di varie tipologie di piante acquatiche da riva, ossigenanti, ombreggianti, emerse e palustri.

I trend internazionali sembrano mostrare una preferenza per la biopiscina per il suo senso ecologico ma rimangono fedeli ai canoni estetici della piscina tradizionale.

Il metodo progettuale e costruttivo di una biopiscina cambia in base al clima del luogo, un’attenta analisi della disponibilità e della qualità dell’acqua deve precedere la divisione in aree e la scelta delle piante necessarie.

Per ulteriori approfondimenti, vi consigliamo la lettura di alcune pubblicazioni a cura della Dott.sa Werner: “La biopiscina biologica italiana, progetti e realizzazioni”; “ La biopiscina mediterranea” ed infine “La piscina biologica e il giardino naturale” , il primo libro in italiano sull’argomento.